chi siamo

Lo sport e l’attività fisica nel bambino e nel giovane leucemico

Dagli anni 2000, uno ogni 900 giovani-adulti è un guarito da tumore/leucemia manifestatosi nell’infanzia. Guarigione non è però sempre sinonimo di completo benessere. Per completo benessere si intende un completo recupero fisico, psicologico e socioeconomico del soggetto curato.

Occorre quindi avere particolare attenzione agli effetti tossici che si possono sviluppare a distanza di tempo (anche decenni dopo) a seguito della chemioterapia o del trapianto di midollo osseo: effetti endocrinologici, ossei, cardiaci, polmonari, epatici, cognitivi ecc. e al possibile sviluppo di handicap funzionali o estetici in grado di compromettere la qualità di vita dei guariti… ma non sempre, anzi: il più delle volte il recupero fisico è pressoché normale e la loro vita e capacità sportiva lo dimostrano.

Attività sportiva (tabelle riassuntive di un’indagine nazionale):

 

Tabella -sport1

 

Tabella -sport2

 

Tabella -sport3

 

"Lo sport dimostra in queste patologie ematologiche una forza straordinaria di “comunicazione senza confini” e una capacità di terapia nel bambino con diversa abilità. La qualità di vita, come è dimostrato, viene ben mantenuta sia durante che dopo il successo delle cure."

Momcilo Jankovic

 

Esistono i Giochi Mondiali per i Trapiantati

"Chi partecipa a questi Giochi non lo fa solo per i risultati conseguibili nelle varie discipline sportive a cui prende parte ma. soprattutto per lanciare un messaggio importantissimo alla gente e cioè che il trapianto è vita e permette a chi lo subisce di condurre una vita quasi sempre uguale a quella di chi non è mai stato male.

Inoltre, durante i Giochi, si ha la possibilità dì conoscere persone provenienti da tutti i Paesi del mondo, con storie molto simili o molto diverse dalla nostra, ma che, come noi, sono state trapiantate e ora vivono in modo migliore perché. quando si rischia di perdere la vita, dopo, tutto diventa più bello. A me non resta che invitare tutti voi trapiantati a parteciparvi perché è un’esperienza bellissima che sicuramente non vi lascerà delusi e sarebbe un peccato perderla."

Federico

A TUTTI I GENITORI E AI NOSTRI SOSTENITORI

Diffidate di persone sconosciute che chiedono denaro presentandosi di persona o al telefono a nostro nome.
Il Comitato Maria Letizia Verga non raccoglie contributi in questo modo.